Ok

Proseguendo la navigazione in questo sito, Lei accetta l'utilizzo di cookies, in particolare per effettuare statistiche sulle visite, proporre servizi ed offerte adeguate ai Suoi centri di interesse, oltre a servizi di condivisione e per ottimizzare le funzionalità del sito. Ulteriori informazioni sulla protezione della Sua vita privata e impostare i traccianti.

Il Nuovo Realismo

Dal 2 febbraio al 28 maggio

Il museo di arte moderna e contemporanea Les Abattoirs presenta per la prima volta a Tolosa un insieme di opere sul Nuovo Realismo.

Fu con questo manifesto che Pierre Restany, nell’ottobre 1960, radunò, a favore di una dichiarazione costitutiva, alcuni artisti che condividevano la proposta di un "riciclaggio poetico della realtà urbana, industriale e pubblicitaria".

Arman, César, François Dufrêne, Raymond Hains, Yves Klein, Martial Raysse, Daniel Spoerri, Jean Tinguely, Jacques Villeglé ne sono i firmatari, presto raggiunti nelle manifestazioni collettive del movimento da Niki de Saint Phalle, Gérard Deschamps, Christo e Mimmo Rotella.

Questo gruppo offre un’alternativa all’ondata astratta del dopoguerra che, grazie all’utilizzo inedito che fanno dell’oggetto e del gesto, diventa subito una corrente importante della scena francese ed europea in un contesto internazionale di messa in discussione delle forme classiche dell’arte (Neo-Dadaismo, Fluxus, Pop art, Gruppo Zero e altrettanti movimenti con cui i Nuovi Realisti espongono).

Questa vitalità delle creazioni dei Nuovi Realisti si presenta negli Abattoirs come un percorso tematico accompagnato da film d’epoca che sottolineano come la loro arte fosse radicata nella vita e nello spazio pubblico, riflettendo l’aspetto impegnato, spesso comico, in ogni caso performativo delle loro opere.

Questa mostra contiene prestiti eccezionali del Centro Georges Pompidou, di cui molte appartengono al deposito della collezione Daniel Cordier (César, Arman), nonché prestiti di parecchie collezioni pubbliche, tra cui quelli del Museo Tinguely di Basilea. Dislocato in tutte le principali sale al pianterreno degli Abattoirs, il percorso comprende anche parecchie opere di artisti vicini al movimento (Malaval, Raynaud, Rauschenberg, ecc.).


Daniel Spoerri, gli hobby dei due Daniel

La seconda parte di questo progetto è una carta bianca concessa a Daniel Spoerri, membro fondatore del Nuovo Realismo.
Noto per i suoi famosi “quadri-trappola”, Daniel Spoerri può essere definito come un artista-collezionista: collezionista di avanzi di cena che rende eterni, collezionista di oggetti snaturati, semplicemente un collezionista. Per gli Abattoirs, Daniel Spoerri propone gli “hobby di Daniel”, uno stanzino di curiosità che mette a confronto la sua collezione, quella di Daniel Cordier e le sue opere.


www.lesabattoirs.org

Museo d’arte moderna e contemporanea Les Abattoirs
76 allées Charles-de-Fitte - 31300 Tolosa
Tel: 05 34 51 10 60

Orario:
Dal mercoledì alla domenica dalle 12:00 alle 18:00.
Aperture serali il giovedì dalle 18:00 alle 20:00 (escluse le vacanze scolastiche)

Tariffe:
Tariffa piena: 7 € - tariffa ridotta: 4 €
2 € durante le aperture serali del giovedì
Gratis la 1a domenica del mese